innovation-business

Innovation Business

L’area è guidata dal Partner Link S.r.l., che a sua volta coordina la rete Innovation Broker Network (IBN). L’Innovation Broker identifica programmi e strategie per accelerare i processi di innovazione in azienda, ricerca gli strumenti per realizzarli, li rende disponibili all’azienda e fornisce l’assistenza per utilizzare questi strumenti, fino al raggiungimento economico del risultato.

Servizi:

1 – Creazione di Reti di imprese

La nostra abilità nel favorire l’aggregazione di imprese ha consentito la generazione di sinergie solide, profittevoli e durature che portano un’utilità indiscutibile tanto ai singoli attori coinvolti quanto al sistema industriale italiano. Per questa attività forniamo diversi servizi:

  • Individuazione partner per la creazione di rete d’impresa
  • Assistenza elaborazione dei contratti di rete e dei relativi programmi
  • Incentivi fiscali per reti d’impresa
  • Rating dei programmi di rete per accesso al credito
  • Credito agevolato per reti
  • Finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di programmi di rete
  • Modelli, metodi e strumenti di gestione
  • Implementazione di piattaforme collaborative per la gestione delle reti

2 – Contributi pubblici

Per sostenere la crescita aziendale, offriamo alle imprese l’opportunità di ottenere i seguenti contributi pubblici:

Contributo in conto capitale o in conto impianti – a fondo perduto

  • Concesso a fronte di un investimento per la realizzazione di opere o l’acquisto di beni strumentali che abbiano effetti durevoli sull’impresa: oggetto della agevolazione possono essere investimenti in beni materiali, immateriali o entrambi
  • Il contributo è calcolato sui costi totali dell’investimento eleggibile. È definito un range % ed eventualmente un tetto in valore assoluto (es.: il contributo sarà pari al massimo al 30% dei costi ammissibili e comunque non superiore a 1 milione di euro)
  • Normalmente erogato a fronte di documenti di spesa quietanzati. L’erogazione può avvenire in un’unica soluzione a titolo di anticipo, per tranche o in un’unica soluzione a consuntivo
  • tassato in quanto considerato ricavo

Contributo in conto esercizio – a fondo perduto

  • E’ il cosiddetto contributo in conto gestione, concesso per contribuire alle spese di gestione (personale, locazione, oneri finanziari, pubblicità e utenze) relative alla realizzazione del progetto
  • Tassato in quanto considerato ricavo

Contributi in conto interessi

  • Concesso quando si stipula un finanziamento a medio/lungo termine ottenuto a condizioni di mercato
  • La condizione essenziale per la concessione del contributo è la sussistenza di una operazione finanziaria
  • Vengono generalmente liquidati in più quote lungo tutta la durata del finanziamento
  • L’agevolazione consiste nella restituzione di tutto (tasso zero) o parte (tasso agevolato) del costo relativo agli interessi passivi
  • Viene spesso erogato direttamente al finanziatore che può così abbassare il tasso di interesse applicato al finanziamento dell’impresa beneficiaria

Contributo in conto canoni

  • Presenta le stesse caratteristiche del precedente ma è erogato a fronte della stipula di un contratto di locazione finanziaria per abbatterne i costi
  • Si tratta nel complesso di agevolazioni dirette a supportare le attività imprenditoriali, il loro sviluppo, consolidamento e rilancio

Tra gli enti pubblici che stanziano contributi a fondo perduto vi sono l’Unione Europea, lo Stato Italiano, le Regioni, i Comuni, le Camere di Commercio.

Offriamo un servizio di consulenza specifica che comprende:

  • assistenza e monitoraggio dei bandi per l’accesso ai finanziamenti pubblici;
  • assistenza nella fase di compilazione e presentazione della domanda presso gli enti competenti;
  • assistenza nella fase di gestione del progetto;
  • assistenza nella fase di rendicontazione tecnica ed economica.

3 – Finanza agevolata

Per soddisfare il fabbisogno di finanziamento delle imprese offriamo l’opportunità di ottenere i seguenti finanziamenti agevolati:

Accesso al credito agevolato

  • Concesso quando si stipula un finanziamento a medio/lungo termine ottenuto a un tasso di interesse inferiore a quello di mercato
  • Il finanziamento, se viene erogato, viene concesso esclusivamente a condizioni agevolate
  • Sussiste la contemporaneità tra concessione dell’agevolazione e stipula del finanziamento

Sono forme di aiuto riconducili a questa categoria:

  1. Contributi in conto canoni di locazione finanziaria (leasing agevolato)
  2. Anticipi su contributi in conto capitale (l’impresa riceve una somma che dovrà restituire applicando un tasso di interesse pari a zero)
  3. Mutui agevolati della Banca Europea per gli Investimenti (BEI). Obiettivo incrementare l’attività di prestito verso le PMI delle zone meno favorite dell’Unione. La formula adottata dalla BEI è quella del prestito globale: la concessione delle risorse è a favore di intermediari finanziari locali i quali provvedono di seguito ad erogare le risorse alle PMI
  4. Anticipi senza interessi concessi dalla Commissione Europea

Accesso a fondi di rotazione

Il Fondo di Rotazione è stato istituito dall’ art. 5 della legge 183/1987, è nato per coprire, dal punto di vista finanziario, la contropartita nazionale pubblica per l’implementazione di programmi comunitari.

Tra i fondi strutturali è di particolare rilevanza il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) che mira a consolidare la coesione economica e sociale dell’Unione europea correggendo gli squilibri fra le regioni.

4 – Agevolazioni fiscali

Bonus fiscale

  • Viene consegnato al concessionario delle imposte, deve essere utilizzato entro 5 anni dalla concessione e va a coprire tutte le imposte che confluiscono sul conto fiscale
  • E’ uno strumento agevolativo che ha una valenza di tipo fiscale, in quanto la monetizzazione del beneficio avviene in sede di pagamento di imposte e contributi (riguarda tutti i versamenti effettuati con il modulo F24)
  • Il bonus fiscale può essere previsto a fronte di specifici investimenti, nonché per l’assunzione di personale allo scopo di aumentare l’occupazione all’interno di un’area produttiva

Credito d’imposta

Utilizzabile per il periodo d’imposta nel corso del quale è concesso per la copertura delle imposte dovute. Esso viene indicato e monetizzato in sede di dichiarazione dei redditi e riguarda i pagamenti di IVA, IRPEF e IRES. Non è possibile il rimborso solitamente viene concesso per investimenti e/o nuove assunzioni questa agevolazione non è considerata un ricavo.

Contattaci

Per qualsiasi chiarimento saremo a tua disposizione.

Non leggibile? Modificare il testo.